Il favoloso mondo di SharedWood

Convertire l’energia risparmiata in alberi

Il bosco condiviso

Styma è un’azienda di Cesena che si occupa di efficientamento energetico nelle aziende. Ci siamo conosciuti per dare forma a un sogno: raccontare un bosco condiviso realizzato grazie all’impegno delle aziende che vogliono lasciare un’impronta green sul territorio italiano, trasformando in alberi l’energia risparmiata attraverso il percorso di efficientamento sviluppato con Styma.

Il sogno, l’idea, il bosco condiviso

Questo progetto era un grande brainstorming, un mix di idee che abbiamo raccolto, elaborato e concretizzato in un corposo documento di analisi.

Siamo partiti dall’analisi aziendale, quindi di chi è Styma, abbiamo identificato i suoi obiettivi e la mission del suo nuovo progetto.

Il progetto voleva (e vuole ancora oggi) motivare le aziende nel fare efficientamento energetico, per diminuire le emissioni di co2 e ridurre ulteriormente l’impatto sull’ambiente piantando alberi in base al risparmio energetico ottenuto.

Rendere concreto un sogno non è semplice, serve impegno e pazienza per dargli forma, ma soprattutto necessita di avere un nome!

Ragiona, pensa e ripensa, studia, ricerca, scarta idee… ed eccolo, proprio lì, davanti ai nostri occhi! Il nome ideale… SharedWood, il bosco condiviso. Il bosco a benio di tutti.

Individuare il giusto nome è stato solo il primo lungo passo: abbiamo poi studiato e analizzato le figure professionali a cui rivolgerci, e individuato il modo per raccontare il progetto e trasmettere i suoi valori.

Così abbiamo costruito una landing page tutta green, per raccontare il progetto e per dare la possibilità agli utenti di richiedere un lead magnet originale, ovvero una raccolta di video introduttivi (da ricevere via email) che accompagnano gli utenti a scoprire SharedWood.

Pronti, partenza… VIA!

Definiti tutti gli aspetti strategici, siamo partiti con le attività più operative.

A stretto contatto con il cliente ci siamo destreggiati tra post social, immagini, video e campagne pubblicitarie per trovare i contenuti ideali da mostrare agli utenti e incuriosirli.

Ogni mese abbiamo stabilito un calendario editoriale seguendo flussi editoriali prestabiliti, e monitorato i KPI per valutare i contenuti più apprezzati dal pubblico target.

Tra tutti i social presenti sul web, Facebook e Linkedin sono stati i canali prescelti: Facebook per far conoscere il progetto e fare remarketing, Linkedin per raggiungere aziende e professionisti con contenuti studiati ad hoc.

In questo modo abbiamo perseguito gli obiettivi principali: lanciare il progetto SharedWood e farlo conoscere.

Il potere delle ads e della natura

Attraverso la promozione dei post social e delle campagne pubblicitarie, abbiamo  raggiunto un elevato numero di persone, ottenendo quasi 500mila visualizzazioni in meno di 6 mesi (di cui 2 mesi di campagne pubblicitarie).

Così SharedWood non è più solo un sogno, ma un progetto che ha iniziato a mettere radici.

Il metodo Venditore Digitale

In questo progetto abbiamo utilizzato il metodo Venditore Digitale per far conoscere il Brand e misurare l’interesse del pubblico attraverso i canali social.

Cosa abbiamo fatto

Analisi strategica
Content strategy
Brand name
Copywriting
E-mail marketing
Social media marketing
Realizzazione landing page